ASCOLTA L'ARTICOLO

I Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara, nei giorni scorsi, hanno eseguito tre arresti in esecuzione di altrettanti provvedimenti restrittivi emessi dalla Autorità Giudiziaria. In particolare, è stato arrestato un 33enne del posto, già pregiudicato per reati in materia di droga, in ottemperanza del provvedimento emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Marsala. Tale provvedimento scaturisce da fatti risalenti al 2016. In quella circostanza i Carabinieri, a conclusione di specifica attività volta al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, durante una perquisizione all’interno di una sala giochi/scommesse, avevano rinvenuto circa 300 gr di marijuana nella disponibilità gestore 33enne che, pertanto, era stato arrestato. L’uomo dovrà espiare la pena residua di 3 anni e 7 mesi di reclusione.
Gli altri provvedimenti restrittivi eseguiti dai Carabinieri della Stazione sono stati emessi a carico di un 35enne palermitano, che dovrà espiare la pena residua di 7 anni e 7 mesi per i reati di atti persecutori, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia, e nei confronti di un 58enne pregiudicato di origini straniere la cui pena residua è di 1 anno e due mesi per il reato di furto aggravato. Tutti i soggetti arrestati sono stati ristretti presso la casa circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani.

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA

AUTORE.