ASCOLTA L'ARTICOLO

Il coordinamento locale di “Diventerà Bellissima” parla di «nuova vergogna nel territorio di Campobello di Mazara». La nascita dell’accampamento spontaneo di migranti proprio di fronte l’oleificio “Fontane d’oro” a Campobello di Mazara ha suscitato la reazione anche del movimento politico. Due giorni addietro ha preso posizione anche il circolo locale PD. «Il verificarsi di tale situazione è inaccettabile, il tutto, senza il minimo rispetto delle più elementari norme in materia di igiene pubblica – spiegano nel documento – con un colpo di mano vengono vanificati tutti gli sforzi fatti nel passato, per liberare questo sito dallo scempio prodotto da un insediamento selvaggio, che ha nella macellazione clandestina, uno dei problemi principali che attanagliano il sito».

Per i rappresentanti locali del movimento “Diventerà Bellissima” c’è anche il serio rischio di altro con la nascita dell’accampamento abusivo di migranti. «L’esperienza fatta ci porta a pensare che in un campo, senza regole e senza controlli, possano presentarsi episodi di spaccio di droga, prostituzione e caporalato tra gli stessi occupanti». Da qui la richiesta inoltrata a Prefettura, Questura e Ministero dell’Interno di intervenire nel più breve tempo possibile, «per evitare ulteriori problematiche alla cittadinanza, sia di carattere economico che igienico-sanitario».

AUTORE.