“Castelvetrano, dopo lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, ha vissuto un triste periodo. Amministrata dai commissari straordinari, è precipitata in una fase di decadenza politica ed amministrativa nel corso della quale molti dei problemi della Città sono emersi ed altri ancora sono stati creati, tutto, ovviamente, a danno della città.

Oggi, però, dopo le tanto attese elezioni amministrative, la città finalmente ha una nuova amministrazione comunale e un nuovo consiglio comunale e, come nelle migliori favole, un Sindaco ed una maggioranza di pentastellati. Finalmente, dopo Le Iene e le primule, brillano le stelle. Ma le ”stelle”, pur brillanti per zelo e belle parole, forse non sanno che bisogna anche amministrare. Ad oggi, infatti, Castelvetrano è una Città sporca, non curata , con ampie zone di degrado urbano e ambientale, dove nessuno dei problemi che la attanagliano è stato risolto. Nessun cambiamento si vede in atto e sembra quasi che il Sindaco Alfano voglia prendere lezioni dalla più famosa collega Virginia Raggi da tutti conosciuta come “calamità naturale”.

Speriamo vivamente che la nostra bellissima Città non debba rivivere una nuova ribalta mediatica, stavolta magari come Roma, per l’annosa problematica dei rifiuti urbani. Il movimento politico “Cambiamo volto al Territorio“  sarà vigile sull’operato dell’amministrazione comunale, intervenendo con celerità tutte le volte che l’attuale amministrazione non farà un’adeguata politica di  giusta cura della città e delle periferie o interventi mirati alla ripresa economico sociale di cui i cittadini hanno assoluta necessità.”

La Segreteria cittadina – Cambiamo volto al Territorio

Andrea La Rocca
Rosario Maria Passerini
Francesco Giannilivigni
Giuseppe Battaglia