A pochi giorni dall’ultima operazione antimafia “Anno Zero”, le intercettazioni ambientali svelano e confermano come la mafia castelvetranese ha avuto nel mirino e progettava nuovi atti intimidatori nei confronti del consigliere comunale del PD Pasquale Calamia per le posizioni pubbliche contro la consorteria mafiosa assunte in questi anni di militanza politica.

Tutto il PD si schiera al suo fianco perché la battaglia per liberare il territorio trapanese dal giogo della criminalità mafiosa è da sempre anche la nostra. Una battaglia che va combattuta insieme per il riscatto delle nostre comunità da chi soffoca ogni possibilità di sviluppo legale e tenta di intimidire ogni voce di dissenso e contrarietà.

Comunicato Stampa Partito Democratico
Segr. Reg. On. Fausto Raciti
Segr. Prov. Marco Campagna.
Pd Castelvetrano Monica Di Bella

Vicini a Pasquale Calamia! Di stamani l’articolo su LiveSicilia, a firma di Riccardo Lo Verso, in cui vengono riferite intercettazioni di esponenti della criminalità organizzata che tramano e progettano un nuovo atto intimidatorio ai danni di chi a Castelvetrano ha sempre contrastato la mafia.

Incrociato Pasquale Calamia camminare per strada ai due soggetti altro non veniva in mente se non decidere di volerlo punire per il suo impegno in favore della legalità. Il MeetUp Castelvetrano Selinunte, geneticamente schierato dalla parte della legalità, desidera manifestare il proprio sostegno a Pasquale Calamia, esempio del contrasto alla criminalità organizzata di stampo mafioso.

La lotta alla mafia e la liberazione di Castelvetrano passa anche per l’impegno di persone coraggiose come lui e come molte altre che nel nostro paese quotidianamente si impegnano contro la sua parte marcia che non è e non dovrà mai essere preponderante.

Meetup Castelvetrano Selinunte