Voglimi SELINUNTE

In data odierna la prima sezione della Corte di Appello di Palermo ha assolto il Signor Firenze Rosario, difeso di fiducia dagli avvocati Vito Signorello e Roberto Mangano, dal reato di associazione a delinquere di stampo mafioso.

L’imprenditore castelvetranese Rosario Firenze era stato tratto in arresto nel dicembre del 2016 e condannato dal primo Giudice ad anni 11 di reclusione. La Corte d’Appello ha riformato la sentenza del GUP di Palermo ed ha ridotto la pena ad anni 3 di reclusione con la revoca della misura di sicurezza e delle statuizioni in favore delle parti civili, ritenendolo invece responsabile di turbativa d’asta ed intestazione fittizia di beni.