Sono 2.000 le istanze pervenute al Comune di Castelvetrano per l’erogazione dei buoni spesa che verranno acquistati coi fondi stanziati dalla Protezione civile. Alcune delle istanze sono risultate non in regola coi requisiti richiesti o incomplete. Per queste il Comune ha chiesto ai cittadini che li hanno prodotte, di integrarle.

Il Comune di Castelvetrano, proprio per l’erogazione e la gestione dei buoni spesa, si è dotato di una piattaforma on-line che consente di avere, in tempo reale, il resoconto dell’utilizzo dei buoni spesa. A chi, dopo le valutazioni dell’Ufficio solidarietà sociale, può essere assegnato il buono spesa, viene consegnato un voucher con codice univoco a barre. È lo stesso cittadino che si reca presso supermercati, botteghe e farmacie accreditati dal Comune e, al termine della spesa, tramite il codice a barre il sistema rileva la spesa effettuata e il residuo spendibile. «Questo per offrire una maggiore trasparenza», spiegano dall’Amministrazione. Le liste dei beneficiari e le istanze presentate vengono trasmesse alle Forze dell’ordine per i relativi controlli sulle autodichiarazioni, così come prevede la norma.

L’erogazione dei buoni spesa avviene previo contatto telefonico con l’Ufficio solidarietà sociale, tutti i giorni dalle 8,30 alle 13 e dalle 15 alle 18. I numeri telefonici messi a disposizione dal Comune sono: 3480376163; 800011797; 0924908532, oppure 0924909218.