Le buche in strada rappresentano senz’altro un grave problema per la sicurezza di pedoni, automobilisti, ciclisti e motociclisti ai quali possono provocare rovinose cadute o repentini cambi di traiettoria che possono risultare molto pericolosi.

A Castelvetrano le condizioni delle strade sono tutt’altro che rassicurarti. Quasi ogni giorni riceviamo segnalazioni da parte di cittadini che lamentano la presenza di pericolose buche e voragini in diversi quartieri della città. Pochi giorni fa, dopo un violento acquazzone, una buca in via Quasimodo si è trasformata in una profonda voragine dove è rimasta incastrata un’autovettura.

Sabato mattina un motociclista ha perso il controllo del proprio mezzo per via di un pericoloso tombino nei pressi di Viale Autonomia Siciliana, nella zona artigianale. Fortunatamente nulla di grave per il giovane. Meno fortunato invece il conducente di un’auto che, ieri pomeriggio, mentre percorreva la via Seggio, non è riuscito a scansare una buca che ha causato lo squarcio di un pneumatico. 

L’intervento di copertura provvisoria delle buche è spesso inutile e limitata nel tempo. I rattoppi provvisori, infatti, creano situazioni di pericolo per i cittadini che spesso avanzano richieste risarcitorie nei confronti del Comune.