Il bonus mamma 2020 è erogato dall’Inps. Si tratta di un aiuto immediato alle donne in gravidanza e alle neomamme, per assisterle nei pagamenti di visite, ecografie, pannolini, corredo e di tutte le prime spese da affrontare per il nuovo arrivato.

Il bonus va richiesto entro l’anno di vita del bambino (e a partire dal settimo mese di gravidanza). Non ci sono requisiti di reddito per averlo, basta partorire ed essere:

✔residenti in Italia
✔cittadine italiane o della Comunità Europea
✔cittadine non comunitaria ma con permesso di soggiorno Ue di lunga durata.

‼️Il bonus nascita naturalmente può anche essere richiesto da chi adotta o prende in affido un minore, purché la richiesta sia fatta entro un anno dall’atto giuridico di notifica.

La richiesta per il bonus mamma si fa all’Inps, per via telematica.Si può anche avanzare tramite un Caf e un patronato o tramite gli operatori autorizzati.

Le modalità di pagamento previste sono:

✔bonifico domiciliato presso ufficio postale

✔accredito su conto corrente bancario

✔accredito su conto corrente postale

✔libretto postale

✔carta prepagata con IBAN.

‼️A differenza di quanto accade per il reddito di cittadinanza che può essere speso solo per beni essenziali per i soldi legati al premio alla nascita non c’è alcun vincolo di tipologia di spesa e nessun obbligo di rendicontazione.