Gli sviluppatori di Bitcoin Profit affermano che questo software per il trading automatico consente di guadagnare in un giorno solo più di 10mila euro. Per promuovere il programma vengono menzionati anche dei personaggi famosi che se ne sarebbero serviti per fare soldi, ma si tratta di testimonial citati senza che essi ne siano consapevoli. Il guadagno con bitcoin profit anmelden parte da un deposito iniziale di 250 euro: a quel punto gli investimenti decisi dal robot di trading automatico permettono di accumulare denaro in tempi rapidi. In realtà, alla base di questo meccanismo c’è una trappola vera e propria.

Perché Bitcoin Profit è un tranello

Se si versano dei soldi a Bitcoin Profit non è possibile guadagnare denaro dal momento che non esiste alcun robot che agisce in automatico. Nel momento in cui viene effettuato un deposito, la cifra viene spostata in un paradiso fiscale: di conseguenza non potrà più essere recuperata. Ovviamente si può tentare di domandare un rimborso, ma le probabilità di ottenerlo sono molto basse. Nel caso in cui non si riesca a usufruire di alcun risarcimento, non rimane altro da fare che rivolgersi alle autorità per presentare una denuncia.

Come investire nei bitcoin

Anche se Bitcoin Profit rappresenta una truffa attuata nei confronti di chi vuole investire nel bitcoin, questo non vuol dire che le monete virtuali non rappresentino un buon punto di riferimento per chi desidera guadagnare. Per riuscirci, però, è necessario rivolgersi unicamente a siti regolamentati e a broker autorizzati, tali da offrire standard di sicurezza molto alti. Vale la pena di tener presente, in ogni caso, che né in Italia né nel resto dell’Unione Europa il trading di valute digitali è regolamentato, così come il loro acquisto. Le piattaforme autorizzate sono quelle che dispongono della licenza necessaria per tradare non solo le criptovalute, ma anche le materie prime, gli indici, le azioni e altri asset.

Fare trading con le monete virtuali

Il bitcoin non è la sola valuta digitale sulla quale si può investire facendo trading: tra le altre, vale la pena di menzionare il ripple e il litecoin. Ma come avviene nel dettaglio il trading attraverso la piattaforma di un broker? I contratti per derivati sono lo strumento a cui fare riferimento; volendo, inoltre, è possibile comprare la moneta virtuale per poi trasferirla nel proprio portafoglio digitale.

Il social trading

Per gli investitori alle prime armi, una buona risorsa che merita attenzione è il social trading: si tratta di una specie di social network dedicata ai trader, in cui chiunque ha la possibilità di interagire e di intraprendere discussioni di carattere finanziario dedicate agli asset. Lo scambio di opinioni è il punto di forza di questo meccanismo, che si fa apprezzare dai neofiti del settore che in questo modo hanno la possibilità di comprendere più da vicino il funzionamento dei mercati finanziari: ciò che serve per un approccio più consapevole a una realtà che può essere fonte di guadagni ma anche di perdite consistenti.

Il copytrading

Come si vede, non è necessario puntare su sistemi fraudolenti come Bitcoin Profit per ottenere dei guadagni attraverso il trading con le monete virtuali. Un’altra soluzione di cui ci si può servire è il copytrading, tramite cui si possono replicare gli investimenti che vengono attuati da altri trader. Ciò vuol dire che è possibile analizzare le performance precedenti degli altri investitori attivi sulla piattaforma di trading per verificare quali sono i più bravi, cioè quelli che hanno guadagnato di più. A quel punto non rimane altro da fare che copiare le operazioni che essi eseguiranno in futuro.