“Illustrissimo presidente [..] quello che vorrei, rivolgendomi a Lei, è un Suo intervento sulle istituzioni siciliane affinché risolvano il problema evitando che il malcontento, la rabbia, la delusione e la stanchezza generino atti esecrabili quali quelli accaduti qualche giorno fa a Roma”.

E’ questo il passaggio principale della lettera aperta firmata dal presidente di Confagricoltura Trapani, Fabio Bertolazzi, al presidente della Repubblica Sergio Matterella.

Il riferimento e al bando della Regione per sostenere le produzioni biologiche. Dal 2015 ottomila imprese agricole attendono i pagamenti del bando da 360 milioni di euro per la produzione di prodotti biologici.

Il bando è stato bloccato dal Tar, che in primo grado ha bocciato la graduatoria e posto dubbi anche sulle somme già erogate per gli anni precedenti, circa 180 milioni. A ricorrere sono state molte aziende dell’Ennese, anche di allevatori, che erano state escluse dalla graduatoria.

Il ricorso doveva essere discusso dal Cga a luglio, poi a dicembre e, adesso, si scopre che non sarà discusso prima di aprile 2017. Nel frattempo ottomila imprese attendono da quasi due anni i contributi e altre temono di dover restituire quelli degli anni pregressi.