È tempo di bilanci per il Rotary Club Castelvetrano-Valle del Belìce che a luglio vedrà il rinnovo dei nuovi organi. Dall’estate 2020 la Presidenza è stata affidata ad Anna Maria Raineri: «Con la condivisione piena di tutti i soci, abbiamo scelto di agire e lasciare un segno profondo e visibile nella nostra comunità, dando una mano ovunque servisse, mettendo in campo le diverse professionalità», spiegano in una nota.

In questi mesi di pandemia, il club non si è fermato con le attività, prestando una particolare attenzione alle categorie più deboli, ai sofferenti, agli ultimi, con progetti di formazione, supporto, sensibilizzazione e incontro. Tra questi il corso base di Blsd per allievi e docenti degli istituti “Lombardo-Radice”, “Medi” e Ruggero Settimo” e al personale della Polizia Municipale di Castelvetrano e Campobello.

Il club ha anche organizzato lo screening odontoiatrico, la donazione di tablet ad alcuni studenti dell’Istituto tecnico commerciale “G.B. Ferrigno” e alla residenza sanitaria assistita nell’ex ospedale. È stato completato il progetto “Uniti per vincere” (per la raccolta fondi a favore della lotta contro la Polio) e sono stati donati pc ad alcuni ospiti delle comunità “Il Gabbiano” e “Il Pellicano”, nell’ambito del progetto “Connettiamoci ancora di più”.

Il Club, in collaborazione con la “Rotta dei Fenici” ha organizzato il servizio di formazione e assistenza alle start up di donne capaci di fare impresa. Un lungo elenco di iniziative arricchito dall’iniziativa “Un viaggio alla scoperta dell’acqua”, dal progetto di valorizzazione culturale e naturale meno conosciuto. Il Club sta proseguendo, altresì, nel progetto “Rotolio-la strada dell’olio”, per la promozione dell’olio.