Essepiauto

Silvio Berlusconi sfida Cassano: il calciatore barese ha detto di aver avuto quasi 600 donne, il Cavaliere fa intuire che come media lo potrebbe battere. Ma non lo vuole far sapere ora, no, sarebbe una caduta di stile.

Meglio invece affidare le sue confidenze sul gentil sesso e il bunga bunga a un libro, meglio un diario “come fece Mussolini”. Questa sì che è classe. E c’è da giurarsi che non sarà difficile per lui trovare un editore pronto a pubblicare il tometto pieno di pruriginose indiscrezioni sulla vita privata di un premier che, racconta la leggenda, organizza festini con donne nude e minorenni.

Scrive “La Stampa” che l’argomento “diario sulle donne” è uscito a cena, al ristorante “Giannino” di Milano, proprio dopo la partita Milan-Juve di domenica 21 agosto.

Il Cavaliere era al tavolo con Nicole Minetti, l’eurodeputata Laura Comi, la deputata Maria Rosaria Rossi, Emilio Fede, Paolo Berlusconi, Adriano Galliani e l’allenatore Massimiliano Allegri. A un certo punto qualcuno ha tirato fuori il nome di Antonio Cassano e ha ricordato che il calciatore confidò di aver avuto quasi 600 donne. Berlusconi ha esclamato: “Chapeau”, ovvero ‘tanto di cappello’. Poi ha chiesto: “Volete sapere se ne ho avute di più? Non ve lo dico. Lo scriverò in un diario come ha fatto Mussolini”.