sciopero benzinaiDistributori di benzina chiusi il 18 giugno e niente self service dal 14 al 17.

E’ lo sciopero proclamato da Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio per protestare contro i prezzi alti imposti dalle compagnie in un contesto di “indifferenza e sostanziale inerzia della politica e delle Istituzioni”.

Le tre associazioni lamentano infatti che politica e istituzioni “si limitano ad occuparsi di benzina solo per aumentarne sistematicamente le accise”, quando invece “il mercato della distribuzione carburanti continua ad essere bloccato dall’assenza di trasparenza