Nulla di quello che tu fai per i bambini è mai sprecato. Essi sembrano non notarci, librandosi, evitando i nostri occhi, e raramente ti ringraziano, ma ciò che facciamo per loro non è mai sprecato”. Con lo spirito di queste parole di Garrison Keillor, il giovane Vito Marino si è reso protagonista di una singolare donazione in favore dei bambini ricoverati presso l’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano.

Vito Marino ha donato alcuni dipinti, realizzati nel reparto di Pediatria, che danno “colore” a un mondo sempre più in bianco e nero. “Ho voluto realizzare questo progetto – racconta Marino – anche con l’intento di coinvolgere i ragazzi della mia palestra. Penso sia importante insegnare loro la solidarietà e la generosità verso il prossimo, senza fare nessun tipo di distinzione. Purtroppo viviamo in un mondo pieno di ingiustizie e diseguaglianze: insegniamo ai nostri giovani l’amore verso il prossimo”.

A realizzare i murales è stato Fabio Ferrara, in arte “Hira”, che ha contribuito con il suo operato a realizzare questo gesto d’amore nei confronti dei piccoli pazienti di Castelvetrano.