Voglimi SELINUNTE

In riferimento all’emergenza rifiuti di questi giorni, riportiamo di seguito le parole dell’assessore, Irene Barresi:

Alla luce dei disservizi che si stanno verificando in questi giorni è doveroso da parte mia comunicare le cause per le quali ci stiamo trovando in questa situazione di difficoltà. Una dettagliata relazione sarà esposta il 24 luglio in Consiglio comunale, ove sarà mia cura spiegare in modo più minuzioso lo stato dei fatti e i provvedimenti adottati dall’Amministrazione.

PRIMA CAUSA – In Sicilia, le piattaforme di conferimento per UMIDO e di INDIFFERENZIATO pongono un limite al quantitativo giornaliero da poter conferire e se consideriamo che nel periodo estivo aumentano gli utenti, con il numero di persone che soggiornano nel nostro territorio, la quantità di UMIDO e di INDIFFERENZIATO prodotto eccede e supera il limite imposto dalle piattaforme. Ciò provoca l’impossibilità di conferire in giornata i rifiuti raccolti, cosicchè metà dei mezzi rimangono carichi ed impegnati per il giorno successivo, non potendo procedere con il ritiro del rifiuto previsto come da calendario.

SECONDA CAUSA – a fronte di un aumento del numero di utenti, considerando i villeggianti di TRISCINA e SELINUNTE, si amplia in modo considerevole il territorio da servire ed il personale e i mezzi messi in campo non risultano proporzionati per offrire un servizio “porta a porta “adeguato alle esigenze numeriche. In tal senso si sta provvedendo all’integrazione di personale e mezzi.

TERZA CAUSA – la mancanza di senso civico di molti utenti, circa il 70%, non effettua la raccolta differenziata, ciò comporta un aumento notevole di RIFIUTO INDIFFERENZIATO, così si ripropone il problema al primo punto (eccedenza quantitativa del limite imposto dalle piattaforme ), unita alla pratica incivile dell’abbandono dei rifiuti nelle campagne, nelle zone meno frequentate e sui bordi delle strade. Queste aree vanno poi bonificate con ulteriore dispendio di risorse, sottraendo mezzi ed operatori in città e nelle località balneari.
Per la settimana prossima faremo di tutto per ripristinare un adeguato servizio di raccolta, ma per far questo non possiamo garantire i P.E.P. mobili previsti nelle frazioni balneari di Triscina e Selinunte, poichè i mezzi saranno tutti impegnati per risolvere il disservizio creatosi.

La volontà dell’Amministrazione, al momento impegnata a risolvere questa situazione di criticità, è quella di aumentare nel contempo la percentuale di raccolta differenziata. E’ bene ricordare che conferire INDIFFERENZIATA ha un costo elevato per la comunità, di contro la RACCOLTA di CARTA , CARTONE, PLASTICA, VETRO e ALLUMINIO non grava e rappresenta un futuro ritorno economico”