Quella che doveva essere una rilassante uscita in barca a vela stava per trasformarsi in tragedia oggi per Antonio Messina, un uomo di 45 anni di Marsala, residente a Partanna.

A causa di un problema al natante l’uomo non riusciva a ritornare a riva finchè la barca non si è capovolta. La moglie non avendo notizie del marito ha quindi contattato la Capitaneria di Porto ed allertato i bagnini del Lido Aloha di Triscina.

Giovanni Cusumano e Alessandro Modderno non ci hanno pensato un attimo e hanno raggiunto l’uomo che si trovava in forte difficolta aggrappato alla barca ormai capovolta dalle mareggiate. Uno sforzo fuori dal normale dato che il mezzo si trovava ormai a circa 700 metri dalla costa.

Messina si trovava quasi in stato di ipotermia ed è stato successivamente accompagnato in ospedale per i dovuti accertamenti. Il natante ormai privo di vela è stata recuperata con l’ausilio di una barca a motore.