L’oratorio dedicato a don Baldassare Meli che sta nascendo in Senegal, prende sempre più forma. Dopo il primo carico di banco e sedie già arrivato a destinazione, è partito da Catania, pochi giorni addietro, il secondo container che sarà consegnato alle scuole della regione di Tambacounda. All’interno del container è stata anche inserita una cassa di legno che pesa ben 170 kg e contiene una statua di Maria Ausiliatrice di marmo di un metro. La statua sarà collocata nel nuovo oratorio dedicato proprio a don Meli, parroco di Santa Lucia a Castelvetrano, scomparso lo scorso anno.

«Un progetto, questo del container, che ci sta particolarmente a cuore e che ha dimostrato un grande senso di solidarietà da parte di alcune scuole siciliane, che hanno risposto al nostro appello per donare banchi e sedie ai piccoli studenti delle scuole senegalesi», spiega Agostino Sella, Presidente di “Don Bosco 2000”.

Un grande lavoro di squadra di operatori, migranti e volontari, che hanno speso l’intero weekend trascorso a caricare il camion. «La felicità che ne consegue ripaga tutto – dice Cinzia Emanuela Vella, coordinatrice del Centro “Don Bosco” di Catania – comunque non è ancora finito: c’è da vivere la seconda parte, cioè l’arrivo in Africa e la distribuzione di tutto l’arredo scolastico nelle scuole dei villaggi della savana».