Giovedì 3 ottobre 2019, alle ore 11:00, la Chiesa Cappuccini di Castelvetrano ha accolto i bambini di 5 anni frequentanti la Scuola dell’Infanzia e tutti gli alunni della Scuola Primaria del plesso “Dante Alighieri”.

Il 3 Ottobre un candido corteo di bambini, frequentanti il plesso Dante Alighieri di Castelvetrano, ha partecipato con gioia alla celebrazione in onore di San Francesco, Santo patrono d’Italia.
Per l’occasione gli alunni si sono recati cantando e sventolando bandierine colorate, presso la Chiesa dei Cappuccini per cantare, pregare, ballare e riflettere sui temi della pace, dell’amore e della fratellanza insieme agli insegnanti, a frate Giuseppe, agli animatori parrocchiali e a tutta la comunità locale.
Una giornata importante, alla quale si sono preparati tra i banchi di scuola ascoltando i racconti sulla vocazione e la vita del Santo di Assisi, figura che ha suscitato in loro molto interesse e curiosità e che li ha visti impegnati nella realizzazione di attività e cartelloni che simboleggiano il concetto di pace, fratellanza e rispetto per tutto il creato, arrivando ad affrontare anche i delicati temi della tutela ambientale , dei cambiamenti climatici e del rispetto per la natura.
“Dall’incontro con l’Amore, racconta Frate Giuseppe ai bambini, Francesco ebbe un radicale cambiamento nella sua vita: iniziò a vedere tutto il creato come luogo di contemplazione dell’amore di Dio: il sole, la luna, gli uccelli, i fiori, il vento, gli animali…diventarono suoi fratelli e sorelle…non più visti con superficialità, bensì guardati con amore”.
Durante la celebrazione, i bambini hanno intonato il canto “Preghiera semplice”.;si tratta, sì, di una preghiera semplice, ma di quella semplicità che rende il messaggio così trasparente e immediato, da diventare dirompente: “diventare strumento di pace”. “È una preghiera positiva e di speranza, – sottolinea Frate Giuseppe- dove  tutto ciò che è negativo viene trasformato nel suo opposto: l’odio in amore, l’offesa in perdono, la discordia in unione e così via” ; dopo il canto i bambini e insegnanti hanno riposto bandierine per la pace dentro le tasche del saio di san Francesco, raffigurato su un cartellone da loro realizzato, come a chiedere di diventare essi stessi strumenti di pace.
Hanno poi proposto diverse riflessioni sui temi della fratellanza e dell’amore e recitato poesie in onore di san Francesco.
La Dirigente Scolastica Dott.ssa Maria Luisa Simanella ha accolto come ogni anno con entusiasmo l’iniziativa dei frati del Convento dei Cappuccini di Castelvetrano;
“ Riflettere sulla vita di san Francesco –afferma- oggi più che mai è molto educativo soprattutto per i bambini ed i ragazzi che in questa società odierna sono spesso bombardati da tanti messaggi contraddittori. Proporre testimoni validi, innamorati della Verità, della Bellezza, della Bontà. significa dargli alternative possibili e reali di vita, di una vita autenticamente e pienamente vissuta.”
Per concludere la celebrazione, i frati cappuccini hanno omaggiato i bambini organizzando un sorteggio e regalato a ciascuno un palloncino giallo, simbolo del sole che ogni bambino con il proprio sorriso ha portato in chiesa. Il clima gioioso e partecipativo ha contribuito a creare un momento particolarmente coinvolgente ed è stato una chiara manifestazione di come gli enti territoriali possano, lavorando in sinergia, creare positive opportunità educative.
Addetto stampa Angela Scirè
la