Si è chiuso un’altro anno significativo per l’attività socio-solidale dell’Avis di Castelvetrano. Risultati eccezionali a consuntivo 2018; ben oltre 200 sacche di sangue in più rispetto all’anno precedente. Il tutto grazie alla grande spinta volontaristica dell’ intera equipe medica, paramedica ed amministrativa. Ognuno ha dato il massimo per raggiungere questo gratificante obiettivo. La sfida era quella lanciata dal nostro Presidente Provinciale di un incremento del 5%; l’Avis di Castelvetrano ha raggiunto il 20 %.

Siamo felici di aver dato un grosso contributo alle necessità di salute dei nostri cittadini. Grazie in modo particolare agli oltre seicento donatori e donatrici giovani e meno giovani che hanno determinato tutto ciò con il loro atto d’amore.

Il nostro impegno continua nel 2019 e saranno tante le iniziative di fidelizzazione dei nostri donatori a cui va la giusta considerazione per il loro grandissimo gesto di puro altruismo.

Grandissimo apprezzamento ha avuto l’iniziativa della Crociera nel Mediterraneo messa in palio per ogni donazione effettuata grazie al contributo di City Pass,Agenzia Viaggi di Castelvetrano e Costa Crociere. Tale iniziativa sara ripetuta, insieme ad altri premi e riconoscimenti, anche nel 2019.

Vincitrice è risultata nel sorteggio pre-natalizio,effettuato dal Presidente Provinciale alla presenza di un nutrito gruppo di donatori la signora Falsitta Rosaria alla sua prima donazione. La stessa in questi giorni si sta godendo ,insieme al marito,una interessante Crociera nel nostro mar Mediterraneo con un itinerario costituito da città belle ed interessanti per luoghi e paesaggi suggestivi.

Riuscire ad offrire momenti di gioia e relax a chi in modo semplice e amorevole distende il proprio braccio per donare parte di se, gesto che crea salute e molte volte salva una vita,continuerà ad essere la nostra mission.

Sarebbe opportuno che tanti altri cittadini castelvetranesi intraprendano questo percorso virtuoso fatto di controllo periodico gratuito del proprio stato di salute e dono verso chi attraversa momenti drammatici per la propria salute.

Continua ad esserci sempre necessità di sangue non solo per le emergenze ma per i grandi interventi ,i malati cronici ,quelli oncologici e sopratutto per incrementare la scorte di plasma da cui vengono prodotti sempre più numerosi farmaci salvavita.