Raid vandalico nella notte ai danni del Comando della Polizia Municipale di Castelvetrano. Le gomme di 5 auto di servizio, che erano posteggiate nella corte interna dei nuovi locali nel quartiere Belvedere, sono state tagliate. Un solo mezzo non è stato danneggiato perché al momento del raid non si trovava in sede. L’amara scoperta è avvenuta questa mattina quando è stato notato che per ogni mezzo uno dei copertoni risultava sgonfio. Da una successiva verifica, sono stati individuati dei fori che hanno evidenziato la natura dell’atto delinquenziale. La scarsa illuminazione ha favorito tale vergognoso atto pur in presenza del sistema di videosorveglianza. Marcello Caradonna, Comandante della Polizia municipale nel confermare quando accaduto si riserva di lasciare dichiarazione sull’accaduto.

“È un atto intimidatorio?” se lo chiede il sindaco di Castelvetrano, Enzo Alfano che a CastelvetranoSelinunte.it spiega: “La Polizia municipale sta compiendo un lavoro straordinario insieme alle altre posizioni organizzative su abusivismi ed utilizzi abusivi di scarichi. Questi atti sicuramente non fermeranno le attività, anzi potrebbero evidenziare che sono stati toccati o si stanno toccando nervi scoperti. L’amministrazione comunale è vicina alle donne ed agli uomini che oggi giorno lavorano per far rispettare le regole e le leggi. Se occorrerà, chiederemo aiuto al Sig Prefetto e a tutte le altre forze dell’ordine la cui collaborazione non è mai venuta meno”.

“Condanno il vile atto intimidatorio ed esprimo piena solidarietà all’intero corpo della Polizia Municipale – aggiunge l’assessore Manuela Cappadonna – L’atto criminoso si aggiunge ad altri tentativi criminosi che hanno avuto come bersaglio la nostra locale polizia, configurando una chiara volontà della malavita a mantenere la piena padronanza del territorio e ad ostacolare ogni tentativo di conservazione della legalità. Ferma restando la determinazione dell’Amministrazione Comunale a procedere lungo il percorso di contrasto alla illegalità ormai tracciato, si chiederà alla Prefettura di disporre di una maggior presenza sul territorio di altre forze dell’ordine, nella convinzione che un’azione costante e decisa possa riportare nella collettività la serenità che merita. (mia dichiarazione)