Voglimi SELINUNTE

In relazione all’articolo di stampa, pubblicato sul sito Castelvetrano Selinunte lo scorso 26 dicembre in merito all’appello rivolto alla trasmissione televisiva “Le Iene” da parte di alcune famiglie castelvetranesi che lamentano asseriti ritardi di questo Comune nella corresponsione del rimborso concernente il progetto per assistenza domiciliare ai figli disabili, si ritiene doveroso, a chiarimento di quanto riportato, fornire le seguenti precisazioni.

In data 18 maggio 2015, a seguito dell’adozione del Decreto n. 92 del 23 gennaio 2015 del competente Assessorato alla Famiglia della Regione Siciliana, è stato pubblicato il relativo avviso per il reperimento dei beneficiari del summenzionato progetto a valere sul Fondo Non Autosufficienza (FNA) dell’anno 2014. All’esito del suddetto avviso, previa valutazione multidimensionale svolta congiuntamente all’ASP e compilazione dei relativi Piani Assistenziali Individualizzati (PAI), sono stati selezionati nr. 20 beneficiari.

Nel mese di settembre 2015, l’anzidetto Assessorato alla Famiglia ha approvato un finanziamento complessivo di € 101.861,10, erogando a questo Ente, Comune capofila del distretto D54, un acconto pari all’80% del contributo concesso (€ 81.488,88) il successivo 30 giugno 2016.
Il progetto ha avuto effettivamente avvio in data 1 settembre 2017 e con provvedimento dirigenziale n. 315 dell’8 maggio 2018 è stata liquidata ai singoli beneficiari la somma di € 41.550,00.

Frattanto, la Regione ha provveduto, ai sensi dell’art. 21 della L.R. 8/2018, all’abrogazione della Tesoreria Unica Regionale (TUR) con conseguente estinzione dei sottoconti regionali presso il nostro Ente. Nonostante i ripetuti solleciti trasmessi dal Comune di Castelvetrano al fine di ottenere il riaccreditamento dei sottoconti estinti ed accelerare il trasferimento dei fondi, stante l’impossibilità dell’Ente di far fronte direttamente ai relativi pagamenti a causa della gravissima situazione finanziaria in cui lo stesso notoriamente versa, solamente lo scorso 19 dicembre la Regione ha comunicato di aver provveduto ad accreditare le rimanenti somme.
In relazione a quanto sopra, è in corso la liquidazione della residua somma corrispondente a € 39.938,88.
Si precisa che il progetto in argomento si è concluso a Novembre 2018 e che, ad oggi, a seguito di rinunce e decessi, i beneficiari risultano complessivamente pari a nr. 14 famiglie.
Si soggiunge, altresì, che, allo scopo di evitare di disperdere i relativi finanziamenti, la scrivente commissione ha richiesto il trascinamento sui fondi europei della medesima progettazione a valere sul FNA 2014 nonchè di quella successiva a valere sul FNA 2015, con conseguenti aggravi procedurali per la connessa regolarizzazione.
Da quanto sopra emerge l’inesattezza di quanto riferito dall’articolo di stampa richiamato in premessa in ordine all’attesa del rimborso da parte delle famiglie beneficiarie del finanziamento che si sarebbe asseritamente protratta per 4 anni, atteso che trattasi di un progetto avviato nel 2017, benchè a valere sul fondo 2014.

La Commissione Straordinaria

CITTÀ DI CASTELVETRANO
COMUNICATO STAMPA