Mercoledì 29 novembre 2017, presso la sede del Consorzio Solidalia di Trapani, si è svolto il workshop di presentazione del progetto “Arte di crescere. Università dei giovani per la Partecipazione e lo Sviluppo”, promosso dal Consorzio Solidalia, dal Libero Consorzio comunale di Trapani e in collaborazione con il CRESM Soc. Coop. Sociale, l’Associazione AlPlurale, l’Associazione Filo di Arianna e la Pro Loco Gibellina “Avanguardia dinamica”.

La Dott.ssa Maria De Vita, presidente del Consorzio Solidalia, ha aperto il workshop, introducendo il programma di Arte di crescere, seguita da Renato Briante, coordinatore del progetto, che ha spiegato nel dettaglio obiettivi e finalità progettuali. Sono intervenuti inoltre Giuseppe Maiorana, coordinatore delle attività educative e comunicazione, Alessandro La Grassa, presidente del CRESM ed Esmeralda Prinzivalli, presidente dell’Associazione Al Plurale. Erano presenti al workshop, anche la dott.ssa Marilisa Figucci dell’Ufficio Scolastico di Trapani, e parecchi rappresentati tra le associazioni locali e giovani destinatari del progetto interessati alle iniziative.

“L’Universita’ dei Giovani nella provincia di Trapani – così dice Renato Briante, coodinatore del progetto – rappresenta l’incontro strategico di molteplici obiettivi; una forma di partecipazione diretta dei giovani alla costruzione del proprio futuro; una volontà di integrare le culture e i linguaggi delle nuove generazioni dell’area euromediterranea e la riappropriazione di modelli di proposta basati sull’affermazione della competenza e della creatività ”

L’Università diffusa è stata, dunque, pensata come una ‘rete’ per facilitare la partecipazione attiva dei giovani ai processi di sviluppo della propria comunità. Uno strumento di comunicazione e di scambio di saperi per l’apprendimento informale, nel quale le regole devono essere condivise e sottoscritte dai partecipanti per favorire il raggiungimento di obiettivi concreti. Gli obiettivi che si prefigge il progetto sono:

• Individuazione di luoghi di riferimento dell’Università Diffusa, situati a Trapani e Gibellina;
• Valorizzazione del Palazzo della Vicaria come polo di cultura e dei linguaggi giovanili;
• Realizzazione di laboratori della creatività giovanile nel Comune di Gibellina;
• Riqualificazione dell’Ostello della Gioventù di Trapani come spazio da dedicare all’ospitalità degli studenti dei campus dell’Università Diffusa.

Diversi sono gli ambiti cui si rivolge il progetto “Arte di crescere”: il turismo, l’arte e la cultura, l’innovazione e la comunicazione, l’educazione-scuola, l’artigianato, i servizi sociali, l’ambiente e l’agricoltura sostenibile.

Il prodotto finale del programma consisterà nella redazione di un programma strategico per la cultura e le politiche giovanili ” CARTA dei SOGNI” che indicherà tutti i percorsi di sviluppo sostenibile, compatibili con le aspirazioni dei giovani, in relazione ad una prima analisi delle potenzialità del sistema territorio della provincia di Trapani.

Comunicazione

Giuseppe Maiorana
maiorana.giuseppe@gmail.com

Eva Lipari
eva_lipari@hotmail.com