ASCOLTA L'ARTICOLO

L’americano Patrick Joseph Horan, 64 anni, è stato condannato col rito abbreviato dalla giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Marsala Roberta Nodari. Horan era stato fermato nel maggio scorso all’aeroporto di Trapani-Birgi dopo essere sceso dal suo jet personale. Quando Polizia, Guardia di Finanza e personale della Dogana lo hanno bloccato l’uomo aveva con sé una carabina ad aria compressa, due pistole calibro 38 con munizioni, bustine di marijuana per un peso complesso di oltre 1 kg, due archi, funghi allucinogeni e alcune compresse di anfetamine. L’uomo ha legami con la Sicilia perché è titolare al 51% dell’azienda agricola “Pure Heart Sicily” con sede a Santa Ninfa.

AUTORE.