ASCOLTA L'ARTICOLO

“E la fine di un incubo e l’inizio di un’era nuova che coinvolga l’intera città”. E’ il primo commento del sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano dopo aver appreso la notizia dell’arresto del boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro. “E’ la vittoria dello Stato, del diritto – ha commentato il sindaco – non se ne poteva più di associare la città a questo latitante che è nato qui. E’ un momento di grande vittoria e dobbiamo festeggiare perché oggi si segna una data storica per la nostra città”.

“Questo è un giorno di gioia per me e la mi famiglia. Piango di felicità e di orgoglio” è quanto scrive sui social Giuseppe Cimarosa, regista di teatro equestre a Castelvetrano, che ha rinnegato come parente di Matteo Messina Denaro. La mamma Rosa Filardo è cugina di primo grado del super latitante, il padre Lorenzo Cimarosa, invece, collaborò con la giustizia negli ultimi anni di vita prima di morire nel 2017.

“Il mio primo pensiero va a mio padre e a tutte le vittime che sono morte a causa di questo criminale e alle loro famiglie, a tutti i siciliani e, ancor di più, a tutti i castelvetranesi onesti ma anche quelli meno onesti che oggi posso davvero ritenersi liberi da un ombra che li ha tenuti sempre nel buio. Grazie Stato”, ha concluso Cimarosa.

Carabinieri ROS davanti la clinica

AUTORE.