carabinieri castelvetranoNel trascorso fine settimana i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano hanno arrestato Pellicane Vincenzo, pregiudicato castelvetranese di 39 anni, resosi responsabile di resistenza a pubblico ufficiale.

Era a bordo di una motocicletta di grossa cilindrata quando i militari dell’Arma lo hanno fermato per un controllo nei pressi di piazza Matteotti. L’uomo, sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita, si è da subito scagliato verbalmente contro i due carabinieri che stavano per procedere al sequestro amministrativo della sua moto, una Honda CBF 600, scoperta di assicurazione. Fortemente contrariato per il sequestro del veicolo, Pellicane ha iniziato dapprima a proferire pesanti minacce e ingiurie nei confronti dei militari, poi ha iniziato a colpire, servendosi del casco, la sua stessa motocicletta, mandando in frantumi uno specchietto retrovisore e rompendo parte del parafango posteriore.

A quel punto, con l’ausilio di un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile, Pellicane è stato condotto in caserma, dove ha continuato a minacciare ripetutamente i militari dell’Arma affinché non procedessero al sequestro della moto. Per questo motivo è stato dichiarato in arresto per resistenza continuata a pubblico ufficiale e denunciato per guida senza patente perché mai conseguita.

La motocicletta è stata sottoposta a sequestro amministrativo. Dopodiché, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, Pellicane è stato accompagnato presso la sua abitazione, dove è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Quest’ultima tenutasi ieri giorno 4 Giugno, dinanzi al Gip di Marsala disponeva la convalida dell’arresto e applicava altresì la misura dell’obbligo di dimora nel territorio del Comune di Castelvetrano con il conseguente divieto di allontanarsi dalla propria abitazione tutti i giorni negli orari compresi tra le ore 21,00 e le ore 07,00.

Sempre durante lo scorso fine settimana, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato a piede libero S.D. e S.G., castelvetranesi di 19 e 30 anni, resisi responsabili di ricettazione in concorso. I due sono stati sorpresi a Castelvetrano mentre viaggiavano a bordo di una Fiat Punto rubata. L’auto è stata sottoposta a sequestro penale in attesa di restituirla al legittimo proprietario ed il conducente, S.D., è stato denunciato anche per guida senza patente perché mai conseguita.

Un’altra denuncia è scattata nei confronti di S.M., pregiudicato castelvetranese di 41 anni, anche lui sorpreso alla guida della sua Moto Ape 50 senza essere munito di patente di guida perché mai conseguita. Il suo veicolo è stato sequestrato.