I Carabinieri di Palermo, congiuntamente al personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Sicilia, hanno arrestato a Villafrati, in provincia di Palermo, un pusher 56enne originario di Castelvetrano, già gravato da precedenti di polizia. L’uomo aveva costruito all’interno della sua abitazione in contrada Mulinazzo a Villafrati, un vero e proprio laboratorio della droga dove i militari hanno sequestrato circa 7 chili di marijuana e una serra con circa 20 piante in fioritura alte oltre 2 metri. L’accusa per l’uomo è di produzione, traffico e detenzione di spaccio di sostanze stupefacenti.

Insieme alla droga, i militari dell’ Arma hanno sequestrato l’attrezzatura e i materiali utilizzati dal pusher per la lavorazione e la trasformazione della sostanza stupefacente. Come disposto dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese, l’uomo è stato posto sotto regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Lo stupefacente sequestrato avrebbe fruttato all’uomo un profitto di oltre 60 mila euro.