“L’Arte sono Io, la Scienza siamo Noi” diceva Victor Hugo a rivendicare il valore individuale del processo di creazione artistica rispetto alla collaborazione collettiva necessaria per sviluppare e stabilire il sapere scientifico.

Ed è proprio con questo spirito che una giovane cantante di Castelvetrano ha conquistato l’accesso alla semifinale nazionale di “Area Sanremo Tour 2017”, dopo aver superato la finale regionale nel catanese.

Inizia quindi la preparazione per le fasi finali della prestigiosa gara canora per la 27enne Maria Mistretta che ha conquistato la giuria di esperti guidata da Maurizio Caridi, presidente dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo. Area Sanremo Tour è l’unico concorso che dà la possibilità ai giovani artisti di accedere ad Area Sanremo per ambire a partecipare al Festival di Sanremo nella categoria giovani.

Ma conosciamo meglio l’artista castelvetranese: dopo aver conseguito la maturità presso il liceo socio-psico-pedagogico, Maria ha deciso di proseguire gli studi presso la sezione distaccata di Marsala del prestigioso Politecnico Internazionale “Scientia et Ars” di Vibo Valentia. Un’esperienza che le ha permesso di perfezionare la sua preparazione artistica, iniziata quando ancora adolescente.

Dopo anni di particolare dedizione, lo scorso mese di luglio arriva la laurea in “Musica spettacolo, scienze e tecnologie del suono”. Ma gli impegni di Maria non si limitano solamente agli studi accademici. Per circa 9 anni ha studiato canto presso l’officina Artistica “Carpe Diem” di Marsala e collabora da un anno con “La Bottega della Musica” a Palazzo Adriano, in provincia di Palermo, dove insegna canto.

In occasione del “Gran Galà” delle semifinali nazionali, previste per il mese di ottobre nella Città di Sanremo, Maria presenterà un brano inedito scritto da Paola Canino ed arrangiato da Gianfranco Strano.