Avevano rapinato una filale della banca Credem di Trapani, i due palermitani arrestati alle prime ore dell’alba di oggi, dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Trapani, in collaborazione con i colleghi di Palermo.
Il 6 luglio scorso, tre malviventi, tutti travisati con mascherine anti-covid e due anche con delle parrucche, erano penetrati all’interno della banca e dopo aver minacciato e bloccato in una stanza i cassieri ed il direttore, si erano appropriati di oltre 60.000 euro.

Attraverso l’esame di diversi sistemi di videosorveglianza e delle attività di intercettazione telefonica gli investigatori sono risaliti al veicolo utilizzato dai tre i rapinatori, due dei quali, un cinquantasettenne ed un quarantacinquenne, sono finiti oggi in carcere, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Trapani, su richiesta della locale Procura. Identificato ed indagato in stato di libertà, anche il terzo rapinatore.

QUESTURA DI TRAPANI
APPUNTO STAMPA