Pubblichiamo di seguito, l’interrogazione presentata dall’on. Lo Sciuto in riferimento ai disservizi dell’Ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano.

ospedale castelvetranoPremesso che,
da circa un mese l’unico apparecchio emogasanalizzatore presente presso l’ospedale di Castelvetrano non è più funzionante;

Considerato che,
riveste un’importanza fondamentale per i pazienti ricoverati specialmente nelle emergenze e nel reparto di rianimazione come esame salvavita e indispensabile nelle diagnosi e nelle terapie;

Considerato che,
il guasto dell’emogasanalizzatore crea un disaggio notevole non solo per i pazienti ricoverati in quanto tante volte si tratta di un’ esame richiesto in emergenza ma anche per l’utenza esterna che è costretta a recarsi verso il P.O. di Trapani per effettuare tale esame provocando disagio e aggravio di spese, inoltre per i pazienti ricoverati nel P.O. di Castelvetrano l’esame viene spedito tramite messo presso il P.O. di Trapani per un aggravio di spese per L’ASP e non garantendo la tempestività terapeutica quando si tratta di un’esame utile per un’immediata risposta diagnostica;

Preso atto che,
presso l’ospedale di Castelvetrano da qualche anno è presente un’apparecchiatura RM (risonanza magnetica) costata alla Pubblica Amministrazione centinaia di migliaia di euro, quasi mai utilizzata per mancanza di organico qualificato, che consente di garantire con difficoltà soltanto le urgenze e non ancora fruibile dall’utenza esterna;

si interroga il Presidente della Regione On. Rosario Crocetta e l’ Assessore alla Sanità per sapere:

se è a conoscenza del disagio che si sta creando nel P.O di Castelvetrano a causa del guasto dell’apparecchio emogasanalizzatore e quale iniziativa intende adottare per sollecitare il Manager dell’ASP di Trapani affinché doti di personale qualificato il reparto di radiologia di Castelvetrano in modo da far funzionare a regime l’apparecchiatura RM.

L’ interrogante chiede risposta scritta con urgenza.

On.le Giovanni LO SCIUTO