Da qualche giorno è apparso su facebook un profilo falso dell’Istituto Alberghiero di Castelvetrano. Il fatto è già grave di per se, sostituirsi sui social network ad una persona o istituzione reale, creando un falso profilo “fake” è punibile civilmente e penalmente.

Per questa tipologia di reato la legge prevede la reclusione fino ad un anno ed è possibile procedere d’ufficio. Ecco una delle screenshot del profilo in questione: “Ipseoa Virgilio Titone”
Alberghiero castelvetrano fascismo

La cosa più grave è che l’account, che conta già diverse “amicizie”, pubblica immagini che inneggiano al fascismo. L’apologia del fascismo è un reato previsto da una legge 1952 che prevede fino a 2 anni di reclusione ed una multa fino a 516 euro.

Un fatto molto grave, la preside Rosa Alba Montoleone è sconcertata dell’accaduto che verrà denunciato alle forze dell’ordine. Ecco le prime dichiarazioni della dirigente scolastica:

Alcuni alunni dell’IPSEOA pensano di rappresentare la scuola scrivendo delle cretinate su facebook, offendendo alunni per bene e tutta la scuola che vanta una politica democratica e interculturale.

Noi ci discostiamo da costoro che inneggiano al fascismo e stiamo procedendo con una denuncia alla polizia postale. Nel momento in cui scoprirò i colpevoli proporrò l’espulsione dalla scuola perché questi signori non sono degni di fraquentarla