ASCOLTA L'ARTICOLO

Si terrà il 7 dicembre 2021, alle 11.15 presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “Michele Cipolla” di Castelvetrano, un importante incontro formativo con il Prof. Antonio La Spina, professore ordinario di Sociologia del Diritto, della Devianza e del Crimine Organizzato presso l’Università LUISS “Guido Carli” di Roma. Il prof. La Spina incontrerà i giovani studenti che hanno scelto il progetto legalità 2021 “Volere è Dovere” coordinato da Giacomo Bonagiuso, in sinergia con il Consorzio Trapanese per la Legalità e lo Sviluppo, e le Associazioni Teatro Libero e Codici, rappresentata dall’Avv. Giovanni Crimi, i Licei di Castelvetrano diretti da Tania Barresi e il IV Circolo Didattico di Mazara diretto da Serafina Di Rosa. Il tema dell’incontro “Fattori ambientali e socio culturali del fenomeno mafioso” è stato predisposto tramite incontri tematici con gli studenti, tenuti dall’avv. Crimi e dal Dott. Bonagiuso, che hanno avuto il fine di predisporre nei giovani liceali le giuste coordinate cognitive e conoscitive affinché l’incontro con La Spina non si esaurisca in una lezione frontale ma possa essere animato da un profondo e consapevole dibattito. L’incontro si inserisce nel più ampio programma di seminari, podcast, e attività di realizzazione di un cortometraggio su Peppino Impastato, che culminerà con il Convegno del 15 dicembre p.v., sempre presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico di Castelvetrano, a cui parteciperanno il procuratore aggiunto di Agrigento, Dott. Salvatore Vella e il Prof. Daniele Tardia, dell’Università di Palermo. Antonio La Spina è Ordinario nel settore scientifico Sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale. Insegna Analisi e valutazione delle politiche pubbliche, Sociologia del diritto, della devianza e delle organizzazioni criminali, Politiche sociali e del lavoro. È componente del Centro di ricerca sulle amministrazioni pubbliche “V. Bachelet”. Vicedirettore del Centro di ricerca sulle organizzazioni internazionali ed europee. Condirettore del master “Management e politiche delle pubbliche amministrazioni” (Luiss SOG). Già condirettore del master “Politiche di contrasto corruzione e criminalità organizzata” (SOG, LSL). Ha insegnato nelle università di Palermo, Messina, Macerata, Milano Cattolica, Lumsa Palermo. Già Jean Monnetfellow e researchfellow (con G. Majone e G. Teubner) all’Istituto Universitario Europeo, Firenze. Dottore di ricerca in sociologia del diritto (Università Statale di Milano). Ha fatto ricerca presso London School of Economics and Political Science, facoltà di sociologia di Bielefeld (con N. Luhmann), HochschulefürVerwaltungswissenschaften di Speyer. Già condirettore della Rivista italiana di politiche pubbliche. Già direttore, tra l’altro, della Scuola di giornalismo “Mario Francese”, del Dipartimento di scienze sociali, della Scuola di diritti umani (Università di Palermo) e del Dipartimento di studi politici e sociali (Università di Messina). Tra i suoi interessi di ricerca: politiche pubbliche, regolazione indipendente, amministrazioni pubbliche, Mezzogiorno, Agenda 2030, criminalità organizzata, corruzione. Già coordinatore nazionale di 3 PRIN e responsabile scientifico in progetti UE: unità di Palermo GLODERS (VII Programma Quadro); IFO (Fondazione Chinnici per DG Justice). Già direttore del progetto finalizzato Analisi dell’impatto della regolazione (AIR), Dipartimento funzione pubblica. Già consulente di una ricerca sull’AIR in dieci paesi UE. Già consulente della commissione parlamentare antimafia.

AUTORE.