rifugiatiIl 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata del Rifugiato, istituita nel 2000 come occasione per ricordare la condizione di milioni di persone in tutti i continenti costrette a fuggire dai loro Paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture,violazioni di diritti umani, conflitti.

In Italia è attivo dal 2001 il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) che è composto dalla rete degli enti locali che, con il prezioso contributo delle realtà del terzo settore, realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezione internazionale.

A Castelvetrano Selinunte il progetto territoriale di accoglienza è attivo dal 2014 ed è realizzato dal comune di Castelvetrano con la collaborazione come Ente Attuatore della Insieme SCS Onlus, mettendo a disposizione dello SPRAR n.42 posti di accoglienza ordinari, 21 posti aggiuntivi, destinati a uomini singoli adulti, nuclei monoparentali, donne singole adulte e 8 posti destinati alla struttura per disagio mentale.

«Gli interventi di accoglienza che realizziamo a Castelvetrano sono finalizzati a facilitare i percorsi di inserimento socio-economico di richiedenti asilo e rifugiati- dichiara l’Avv. Felice Errante sindaco della città– L’accoglienza che offriamo dura tutto l’anno, a prescindere dalle situazioni di emergenza. Inoltre l’Ente attuatore Insieme SCS ha sviluppato una serie di attività in sinergia con il territorio e con il supporto dell’Ente Locale Titolare finalizzate ad un inserimento socio lavorativo sostenibile».

A Castelvetrano, nel corso degli anni dal 2013 al 2016 , è stata garantita accoglienza a circa 200 persone, con servizi di orientamento, informazione e accompagnamento verso la riconquista di un’autonomia perduta e con l’obiettivo di rinforzare le opportunità di integrazione delle persone.

«L’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati nella nostra città è uno strumento per esprimere la nostra solidarietà a quanti sono stati costretti a lasciare il loro Paese- sottolinea il sindaco -Accogliere i migranti forzati ci offre, al tempo stesso, un’opportunità per ribadire la centralità dei diritti umani, nonché un’occasione di sviluppo, arricchimento e crescita per la nostra comunità cittadina».

Per la ricorrenza della Giornata Mondiale del Rifugiato a Castelvetrano sono previsti i seguenti appuntamenti :

1. lunedi 20 giugno 2016, Tavola Rotonda presso i locali dell’Auditoriumo “Ninni Fiore” in Castelvetrano a partire dalle ore 16.00 dove si discuterà sul tema “Verso un modello dell’accoglienza condiviso” alla presenza di autorità politiche regionali e locali e di rappresentanze del mondo del volontariato;

2. giovedi 23 giugno 2016, ore 19.00 Asd Azzurra incontri di calcio a cinque tra rappresentative dello Sprar;

3. martedi 28 giugno, ore 21.30 Palazzo Pavone, Via Bonsignore
Odissee
Performance di Teatro Danza diretta dal Kepos Performing Theater
Direzione artistica di Giacomo Bonagiuso Teatro Libero A.C. di Castelvetrano (TP)

4. mercoledi 29 giugno, ore 21.30 Palazzo Pavone, Via Bonsignore
Mille e una notte
Con Claudia Amendola e Santo Santonocito Musiche di Emanuele Senzacqua
Regia di Massimiliano Perrotta
Teatro Mediterraneo di Mineo (Ct)

Castelvetrano 13 giugno 2016

Contatti per ulteriori informazioni e interviste: Tel.0924.901427, 349.8012567
E-mail c.vetrano.ord@gmail.com