E’ ancora particolarmente acceso il dolore per la scomparsa di Emanuele Conti, l’uomo che ha perso la vita lo scorso 21 aprile a causa delle gravi ferite riportate per un terribile incidente a Marinella di Selinunte. Conti era alla guida di una moto e sarebbe stato investito da un auto alla cui guida c’era un giovane di Castelvetrano.

Gli amici del 38enne hanno creata una pagina Facebook “GiustiziaPerEmanuele”. Nel Lazio si ferma anche una manifestazione ciclistica in memoria dell’uomo e lo chef Natale Giunta ha ricordato l’amico durante la nostra trasmissione “La Prova del Cuoco”. Emanuele Conti oltre a lavorare in una struttura turistica di Selinunte, era anche direttore del catering del noto chef palermitano.

Sulla pagina facebook, amici e parenti di Conti scrivono: “Vogliamo chiedere al Tribunale di Marsala competente dell’omicidio stradale del nostro Fratello Emanuele che applichi il massimo della pena prevista

Non mi darò pace – ha detto lo chef Natale Giunta- fino a quando non ci sarà giustizia per Emanuele. Confido nella magistratura e nel lavoro delle forze dell’ordine per far luce sulla verità”. Lo scontro, avvenuto lungo la via Cavallaro, è stato molto violento.