E’ un alunno della 2^F dell’IC Capuana Pardo di Castelvetrano il vincitore del concorso letterario “Caro amico ti scrivo” all’esordio con la sua prima edizione! L’evento letterario è stato indetto dall’Associazione di promozione sociale Spazio Legalità con la quale il nostro Istituto ha siglato un accordo in rete. L’Associazione nasce dalla volontà di svolgere attività di interesse generale per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale.

Partecipa e si fa promotrice di specifiche reti di scopo con l’intento di lavorare a stretto contatto con gli Istituti Scolastici in progetti formativi per i ragazzi e per i docenti in merito a diverse tematiche che rientrano nella macro-area della Legalità. Va in questa direzione il tema del Concorso che nasce in memoria di Gustavo Mirra. È stato voluto dalla prof.ssa Annarita Del Donno, presidente di Spazio@perto Aps nonché ideatrice del portale www.spaziolegalita.it e della rete di scopo nazionale “Nè vittime nè prepotenti”, perché “il nome del suo straordinario AMICO non venisse dimenticato e con la volontà di sensibilizzare i giovani alla riflessione sui temi dell’amicizia, in un’epoca in cui i rapporti umani rischiano di diventare prevalentemente virtuali.

A partecipare è stata tutta la classe 2^F, ma si è particolarmente distinto l’alunno Antonio Pirrello con l’elaborato “Non arrenderti”. La scelta di fare partecipare una nostra seconda all’evento letterario – afferma la dirigente, Anna Vania Stallone – scaturisce anche dall’opportunità di utilizzare la tipologia testuale della lettera che rientra nella programmazione di italiano del secondo anno. Il tema affrontato, particolarmente significativo, è quello del bullismo che si inserisce in maniera pertinente all’interno del percorso interdisciplinare di Educazione civica che il nostro Istituto ha strutturato per le classi seconde.
“Non arrenderti” è una lettera che il nostro alunno ha immaginato di inviare ad un amico lontano che è stato vittima di episodi di bullismo, rendendo così concreta la riflessione su un problema che può coinvolgere i giovani e trovando delle modalità di soluzione attraverso il dialogo ed un confronto emotivo tra pari.

Il successo formativo, nello spirito competitivo che è prassi didattica del nostro Istituto, è frutto di un lavoro di squadra che ha coinvolto gli alunni della classe 2F, sapientemente guidati dalle professoresse Katia Girlando, loro docente di lettere e Loredana Trapani, loro docente di sostegno che si ringraziano insieme alla Dirigente Scolastica Anna Vania Stallone!

Addetto stampa IC Capuana/Pardo
Lara Rizzo