Il concorso fotografico dal titolo “Selinunte: fra archeologia e natura”, promosso dal Kiwanis per gli alunni delle scuole, ha coinvolto anche gli alunni della classe III M del plesso “Enrico Medi” di Castelvetrano.

La classe, recatasi a Selinunte con lo scuolabus Venerdì 9 maggio, ha posto l’attenzione sui luoghi in cui la presenza dell’uomo si è dimostrata veramente armoniosa, luoghi sacri come Demetra o la prestigiosa Acropoli.

selinunte

Ogni alunno, lucidata la sua bella macchina fotografica, ha cercato di catturare la bellezza che ci circonda, realizzando scatti significativi e immortalando la “memoria delle pietre” della città di Selinunte. Visioni e immagini di quello che poteva essere l’antico prestigio di una città legata al mare, figlia del mare, il nostro mare splendido . I templi della collina orientale, lo splendido tempio di Hera, sempre suggestivi e affascinanti in questa belissima giornata di sole e … poi tutti verso la porta nord dell’acropoli.

La classe, interessata al progetto della prof. ssa Francesca Mandina “Mistero, storia, armonia della mia terra ……”, ha condiviso con molto entusiasmo l’ interessante iniziativa del kiwanis che vuole promuovere l’attenzione sul territorio del Comune di Castelvetrano e Selinunte e sui suoi beni culturali e archeologici.

La selezione delle migliori foto sarà fatta da una apposita commissione.
Si ringrazia il kiwanis club e il fotografo La Grassa per la consulenza offerta ai ragazzi che hanno appreso alcune tecniche relative all’ uso della macchina fotografica

selinunte foto

foto di Francesca Mandina