Full immersion di educazione alla legalità per gli studenti delle classi quarte e quinte del II Circolo Didattico “Ruggero Settimo” di Castelvetrano che, unitamente agli insegnanti, hanno avuto modo di incontrare rappresentanti della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza; dell’Arma dei Carabinieri e del Reggimento Bersaglieri dell’Esercito Italiano.

Senso civico, rispetto delle regole e rapporto corretto con le istituzioni: sono questi i valori che gli operatori delle Forze dell’Ordine hanno cercato di trasmettere agli alunni in una serie di incontri che si sono succeduti per tutto il mese di marzo e di aprile.

La visione di alcuni video illustrativi delle funzioni dei diversi reparti militari sul territorio nazionale ed in campo internazionale, con particolare riferimento all’attività svolta dalle Forze dell’Ordine al servizio dei cittadini, ha consentito agli alunni di iniziare a prendere confidenza con le istituzioni e nello specifico con il delicato ruolo di operatore sociale svolto nella quotidianità dal carabiniere, dal poliziotto, dal finanziere, dal soldato.

Con l’aiuto di immagini e slide, gli operatori hanno coinvolto gli studenti su tematiche attualissime e di assoluto interesse, quali la lotta a fenomeni devianti, come il bullismo,  l’uso incontrollato di internet,  l’evasione fiscale, la criminalità organizzata, suggerendo i modi corretti per contrastarli e spiegando che solo respingendo l’indifferenza e la rassegnazione, si può essere protagonisti di un vero cambiamento all’insegna della legalità.

Gli alunni hanno accolto con grande entusiasmo i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e, incuriositi per la loro presenza, hanno posto tantissime domande alle quali gli intervenuti hanno risposto in modo chiaro ed efficace, considerata la giovane età degli studenti, rendendo così tangibile uno dei valori fondamentali dell’Istituzione, ossia, la vicinanza al cittadino.

 Questo ciclo di incontri è stato fortemente voluto dal dirigente scolastico, prof.ssa Maria Luisa Simanella, nella convinzione che le Istituzioni e la Scuola, dove avviene il passaggio di consegne tra le generazioni, hanno il compito prioritario di lavorare in sinergia per formare futuri cittadini maturi, responsabili e consapevoli del valore della cultura della legalità fin dai primi anni di scolarità.

Un ringraziamento sentito va al vicequestore della Polizia di Stato , dott.ssa Antonella Vivona; al tenente della Guardia di Finanza,  dott. Marco Mastrocola; al Capitano del Comando dei Carabinieri ,dott. Davide Colangeli; al tenente Andrea Berna del VI Reggimento Bersaglieri di Trapani per aver offerto un’ occasione di confronto preziosa per  i bambini della Scuola Primaria,  nella quale hanno potuto percepire la vicinanza dei tutori della Legge sul territorio  e comprendere come la legalità sia un “gioco di squadra”.

Carmela Valenti  Addetto Stampa II Circolo “Ruggero Settimo”

Contributo fotografico ins. Ninni Giardina