Gli alunni della classe 1^ C frequentanti il nostro I.C. “Capuana-Pardo” di Castelvetrano con il video “#IoLaIndosso”, sono stati tra i vincitori del Concorso nazionale “Parlawiki, il vocabolario della democrazia” organizzato dalla Camera dei Deputati e dal Ministero dell’Istruzione che hanno premiato i video espressione di particolare originalità e capacità comunicativa dei concetti prescelti.

Parlawiki infatti è un concorso storico riproposto fin dal 2009 dalla Camera dei Deputati e dal Ministero dell’Istruzione, nell’intento di avvicinare i ragazzi a temi importanti legati al concetto di democrazia e di cittadinanza attiva, attraverso cui i ragazzi imparano a convivere e relazionarsi, rispettando in maniera consapevole le regole fondamentali per affrontare e superare il periodo pandemico che stiamo vivendo (distanziamento sociale, igienizzazione delle mani ed uso della mascherina).

La premiazione si è tenuta il giorno 20 maggio presso l’Aula Magna del plesso Pardo ed in diretta streaming, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. Numerose le autorità collegate in rappresentanza della Camera dei Deputati e dal Ministero dell’Istruzione, così come significativa è stata la partecipazione (in presenza e via web) delle istituzioni territoriali. L’evento è stato condiviso con tutto il corpo docenti, con gli alunni e le famiglie dell’Istituto.
Dopo l’esecuzione dell’Inno nazionale, la cerimonia si è aperta con l’intervento dalla Camera dei Deputati dell’onorevole Vittoria Casa, Presidente della Commissione Cultura che, citando Calamandrei, ha ricordato come la scuola sia chiamata a creare cittadini e non sudditi. Il ruolo della scuola nella formazione di ogni ragazzo è anche operare per la socialità dei suoi studenti. La scuola infatti è in maniera particolare creatività e relazione.
Ha preso quindi la parola il procuratore della Repubblica di Marsala, il dott. Vincenzo Pantaleo, che ha sottolineato come il lavoro svolto dai ragazzi dimostri che la scuola non è semplice apprendimento, ma è ogni giorno, anche nei giorni più difficili, un prendere coscienza della realtà, analizzando i problemi da affrontare, proponendo soluzioni e collaborando per attuarle.
L’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla, ha sottolineato come la competizione sia uno sfidante elemento educativo, momento di confronto, partecipazione e condivisione di impegno, emulazione e maturazione di sé stessi per favorire la maturazione collegiale.
Il dott. Stefano Suraniti, Direttore generale dell’Ufficio Scolastico regionale della Sicilia, si è congratulato coi ragazzi che sono riusciti a dare una grande lezione di responsabilità agli adulti.
La Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale di Trapani, Tiziana Catenazzo, ha evidenziato come i ragazzi abbiano davvero realizzato un lavoro molto significativo da estendere a tutte le scuole il prima possibile. L’Ispettrice ministeriale, dott.ssa Caterina Spezzano, ha spiegato il fine del Concorso Parlawiki che, attraverso un confronto democratico permette di avvicinare i ragazzi alle Istituzioni.

L’evento è stato arricchito da ulteriori illustri interventi, tra i quali quello della Presidente Nazionale dell’UCIM, Prof.ssa Rosalba Candela, che oltre a congratularsi per avere affrontato così brillantemente un tema che è anche e soprattutto di legalità e Costituzione, ha invitato gli studenti ad operare per umanizzare il digitale, sottolineando come sia fondamentale mettere al centro di tutto la persona e ricordando anche l’insegnamento di Gesualdo Nosengo fondatore dell’UCIM.
Il sindaco di Castelvetrano, Enzo Alfano, ha sottolineato come questo premio così importante avvicina i ragazzi ad un dialogo con le istituzioni, alla ricerca dei principi della legalità e ai valori. Ha sottolineato altresì che non è stato assolutamente casuale che a vincere questo prestigioso premio sia stata una classe che risiede a Castelvetrano, orgoglio della città stessa e del corpo docente che ha lavorato bene, insieme al fondamentale lavoro di coordinamento della Dirigente Scolastica.

La cerimonia di premiazione è stata molto toccante. I ragazzi della I C, hanno ricevuto, individualmente, un attestato e una medaglia, una targa a nome dell’Istituto e un piatto in ceramica da parte del Comune di Castelvetrano.

Sono stati premiati dalle Forze dell’Ordine presenti, Dott.ssa Laura Cavasino, Commissario capo del Commissariato di Polizia, il dott. Pietro Calabrò, Capitano dei Carabinieri e l’Ispettore della Guardia di Finanza Melis.
Il Dirigente Scolastico, la Prof.ssa Anna Vania Stallone, congratulandosi con la classe vincitrice, ha anche sottolineato come questo momento così speciale sia stato organizzato proprio nel pieno rispetto del protocollo di sicurezza e come siano state queste regole così ristrette imposte nel lungo periodo di emergenza sanitaria che in connubio con l’introduzione dell’insegnamento dell’Educazione civica nel curricolo hanno fatto maturare nei nostri studenti uno spiccato senso del dovere e grande senso di responsabilità. In virtù di tutto questo – ha affermato la Dirigente – oggi stiamo per conferire ai nostri allievi un duplice riconoscimento da un lato quello legato al concorso cui hanno partecipato guadagnando il primo premio, dall’altro un riconoscimento ancora più grande, quello che premia da sé perché determinato dalla correttezza del proprio agire e dal rispetto rigoroso delle regole.
La Dirigente ha poi sottolineato che il nostro Istituto ha fatto della partecipazione ai concorsi prassi didattica ed educativa, perché attraverso il confronto si cresce sia nella vittoria sia nella sconfitta, nella misura in cui i ragazzi si rendono conto che bisogna rialzarsi e ripartire con spirito di resilienza.
Significativo è stato anche l’intervento della Prof.ssa Katia Girlando, referente dell’educazione civica dell’Istituto. La docente ha spiegato l’importanza dell’apprendimento dell’ed. Civica a scuola, in quanto disciplina che permea ogni aspetto della realtà in cui siamo immersi ed in cui siamo tenuti a partecipare. Per questo motivo sebbene sia una disciplina trasversale, essa deve appropriarsi di una sua individualità; ed ecco anche perché è stato fondamentale il ruolo del coordinatore dell’Educazione civica, affidato nella scuola Secondaria alla professoressa Angela Santangelo che, in compresenza con i docenti di storia, tecnologia e scienze, ha permesso un approfondimento costante della materia e, nel suo intervento ha spiegato la modalità che le ha permesso di realizzare il lavoro con i ragazzi e con i docenti fino alla vittoria del Concorso.
La prof.ssa Giusy Passerini, referente per la sicurezza, nonché docente di arte che ha ideato e progettato i porta-mascherine e che ha collaborato nella produzione del video, ha sottolineato proprio come l’aspetto della sicurezza sia fortemente connesso con il concetto di salute e di buoni comportamenti, che i ragazzi hanno assimilato anche grazie al lavoro svolto.

Al termine delle premiazioni viene trasmessa una bella e significativa video-intervista fatta ai ragazzi, realizzata dalla prof.ssa Sillitto, docente di Lettere della classe, un’altra delle insegnanti che ha guidato gli allievi nella realizzazione del lavoro premiato. In questa intervista i ragazzi hanno fatto emergere il loro punto di vista e le emozioni vissute durante le attività di preparazione del video vincitore.

La cerimonia di premiazione si è conclusa con i ringraziamenti a tutti gli illustri ospiti che ne hanno preso parte, ai docenti attivi nella realizzazione del video: i professori Lucrezia Lanceri, Giusi Passerini, Annalisa Piazza, Angela Santangelo, Maria Sillitto, Pasqualino Verdone.

Un ringraziamento particolare va al Dirigente scolastico, in quanto promotore dell’evento, ai docenti che hanno curato la parte organizzativa e tecnica della manifestazione: la prof.ssa Girlando, i professori Giovanna Dolce, Giuseppe Gennaro, Rosario Guzzo, Benedetto Monachella, Annalisa Piazza, Graziella Piazza, Ginetta Risalvato, Sergio Scirè, Sillitto Maria, Antonella Spallino, Alfredo Valenti, tutto lo staff didattico (Santa Brancati, vice preside, Daria Calderone, Giovanna Lo Piano, Gina Palazzo) e lo staff amministrativo guidato dal Direttore dei servizi Benedetta Stallone.