PALERMO. In appena una settimana, in città è partita la corsa ai vaccini contro la meningite dopo i diversi casi che sono stati segnalati. Dal 3 agosto, data in cui sono iniziate le vaccinazioni gratuite per gli under 30, ad oggi sono state infatti 2.264 le persone vaccinate nei centri dell’ Asp. E non mancano i primi disagi legati al grosso flusso di pazienti che in questi ultimi giorni sono andati nei locali dell’azienda sanitaria a chiedere di essere vaccinati.

vaccino meningiteIeri, c’è chi, per esempio, giunto al presidio di Sferracavallo, è dovuto ritornare a casa con un nulla di fatto: «Mi è stato comunicato che i vaccini erano terminati e che sarei dovuta tornare dopo due o tre giorni», racconta una signora che si è rivolta al Giornale di Sicilia. Anche al centro vaccini di Borgo Nuovo si è registrato qualche problema, legato all’elevato numero di pazienti. «I vaccini ci sono. Non c’è nessun allarme per le scorte. Qualora in un centro finissero, quest’ ultimo verrà poi prontamente rifornito e in poco tempo», spiegano dall’Asp.

di Anna Sampino
per Giornale di Sicilia