fannulloni ufficioPare che il sindaco non ci sta ad accettare impiegati fannulloni. Infatti il primo cittadino ha inviato una nota ai dirigenti ed al segretario generale del Comune di Castelvetrano per verificare il carico di lavoro dei responsabili di servizio e dei dipendenti tutti, compresi i precari.

All’interno degli uffici si vociferava da tempo di un possibile giro di vite nei vari settori per dare una nuova impronta, ed ora dopo quasi due anni dal suo insediamento il sindaco Errante pare che abbia chiesto ai responsabili dei vari settori di effettuare delle verifiche sull’andamento dell’amministrazione, al fine di accertare il coinvolgimento dei dipendenti sul raggiungimento degli obiettivi dell’amministrazione.

Queste analisi dei carichi di lavoro di ogni dipendente, sarà utile al fine di effettuare l’eventuale rotazione dei dipendenti, l’accorpamento di alcuni servizi o il trasferimento di dipendenti. Errante ha quindi richiesto ai Dirigenti di impartire ai funzionari incaricati di Posizione Organizzative precise direttive, al fine di rilevare i carichi di lavoro ad essi assegnati e di ciascun singolo dipendente appartenente al loro servizio, ed ha sollecitato che le predette relazioni gli pervengano entro una quindicina di giorni al fine di ridisegnare la collocazione delle risorse umane del comune.

Rilanciare l’azione amministrativa o far lavorare gente che non ha mai lavorato? Un’azione senza dubbio che non porterà voti e i mugugni già non mancano. L’auspicio che i dirigenti, dall’alto dei loro notevoli stipendi, sappiano essere obiettivi e sappiano riconoscere cosa funziona e cosa no, dando le giuste indicazioni alla politica.