ASCOLTA L'ARTICOLO

Nel pomeriggio del 17 ottobre si è svolto presso l’Aula Magna del plesso Pappalardo dell’I.C. Lombardo Radice-Pappalardo il primo incontro di avvio del progetto, che verrà realizzato grazie ad una rete interistituzionale dal titolo “Azione contro il cyberbullismo”. Il progetto prevede azioni volte a contrastare il fenomeno del cyberbullismo e sensibilizzare all’uso consapevole della rete Internet, educando le studentesse e gli studenti alla consapevolezza, trasversale alle diverse discipline curricolari, dei diritti e dei doveri connessi all’utilizzo delle tecnologie informatiche, previste nell’alveo della Legge n. 234/2021, con un finanziamento autorizzato. Le attività si svolgeranno in 18 Istituti di istruzione secondaria di I grado della provincia di Trapani grazia alla stipula di una rete, promossa dalla scuola capofila, che vede tra i partner anche il Dipartimento Salute mentale dell’U.O.D. Osservatorio Infanzia e Adolescenza dell’ASP di Trapani. Saranno coinvolte in totale n. 84 classi seconde della Scuola Secondaria di I grado e n.1585 studenti, i relativi genitori, i Docenti delle classi interessate, il Team emergenza composto dall’Animatore Digitale e dal Referente cyberbullismo delle singole scuole, responsabile di tutte le attività di prevenzione e contrasto al fenomeno che ha avuto una ulteriore recrudescenza durante l’emergenza COVID19. Considerato l’elevato numero di alunni coinvolti, in sede di organizzazione dei corsi e per le scuole con il più alto numero di classi interessate si procederà con la tecnica della formazione a cascata, prima il Team emergenza degli Istituti, poi i docenti curriculari, gli studenti e le famiglie. Tale metodologia potrà essere utilizzata per formare le classi non coinvolte in sede di adesione alla rete. La formazione per genitori e docenti sarà capillare ed in particolare i docenti referenti, l’Animatore Digitale ed il Team Emergenza di ogni Istituto faranno parte di un gruppo di lavoro provinciale per il tema cyberbullismo, per agevolare il monitoraggio degli esiti e delle ricadute didattiche del progetto nelle scuole aderenti alla rete nel corso dell’a.s. 2022/2023.  

Un problema quello del cyberbullismo, che sta divenendo una vera e propria emergenza educativa, visto il proliferare di reati e di condotte scorrette legate all’uso dei media e dei social, che l’Istituto castelvetranese intende contrastare con i mezzi propri della scuola, fondati su esperienze didattiche e modelli virtuosi che incidano fortemente sul tessuto sociale, puntando al rafforzamento dell’alleanza educativa tra Scuola e Famiglia. Infatti non è la prima esperienza formativa che l’I.C. Lombardo Radice- Pappalardo organizza, forte degli esiti altamente significativi del progetto “Io uso i media, non mi faccio usare” e tutte le attività proposte all’interno del curricolo scolastico per l’acquisizione da parte degli studenti di una seria e consapevole cittadinanza digitale. Le attività si concluderanno in data 16 Dicembre, sempre nell’Aula Magna del plesso Pappalardo, dove si svolgerà la cerimonia di consegna alle classi coinvolte di un Patentino sulla navigazione sicura e verrà presentata una brochure conclusiva contenente gli esiti del progetto ed i suggerimenti per una corretta e felice “navigazione”.

 

AUTORE.