ASCOLTA L'ARTICOLO

Dal campo di pallavolo al palco di X Factor per esibirsi come corista di RKomi. Per Federica Foscari, 28 anni, di Castelvetrano, il passo è stato davvero breve. Da atleta a cantante verrebbe da chiedersi che c’azzecca? Ma basta conoscere le doppie passioni di Federica per capire quanto davvero il margine tra le due discipline sia davvero sottile. «L’anno scorso ho giocato in serie B1 a Busnago e lì, per una serie di circostanze, ho incontrato Luca Faraone, uno dei migliori producer italiani; lui ha prodotto tantissimi artisti e, tra questi, anche Rkomi – racconta Federica Foscari – con lui ho instaurato uno splendido rapporto di amicizia profonda».

Da quest’amicizia è iniziata una collaborazione professionale: hanno scritto insieme un brano musicale, rimasto a tutt’oggi inedito. «La nostra collaborazione si è rivelata essere molto edificante, soprattutto per l’affinità musicale che ci lega – racconta ancora Federica Foscari – quando Rkomi ha affidato a Luca la direzione artistica della sua esibizione lui ha immediatamente pensato a me. Nel riarmonizzare i pezzi di Rkomi a più voci – spiega ancora la Foscari – mi ha assegnato il ruolo di Gaia nella canzone “Mare che non sei”. Dopo tantissime prove, mi sono ritrovata a cantare sul palco della finale di X Factor, al “Mediolanum Forum” strapieno di gente».

Per Federica Foscari l’esperienza di X Factor è stata davvero entusiasmante: «Spero un giorno, non troppo lontano, di tornare a vivere queste emozioni, magari per più di un minuto. Il mio non è un punto d’arrivo, per quanto io sia felice di ricevere così tanto affetto da chi mi conosce». E confida: «Il mio unico obiettivo è lavorare sodo e continuare a scrivere la mia musica».

 

AUTORE.