L’iniziativa CRI per promuovere buone pratiche e stili di vita sani


La Croce Rossa Italiana da sempre è impegnata nell’organizzazione d’incontri informativi sulla corretta alimentazione e sui disturbi ad essa correlati al fine di ridurre i fattori di rischio, attraverso scelte consapevoli, aumentando così la capacità di controllare, mantenere e migliorare il proprio stato di salute.

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, lunedì 16 ottobre 2017, all’Althea Palace Hotel a Castelvetrano, si svolgerà il Convegno “Alimentazione e Ben-Essere”: Promozione di una sana alimentazione e corretti stili di vita, realizzato dalla Croce Rossa Italiana Comitato di Castelvetrano Onlus, in collaborazione con il Tribunale per i diritti del malato e promosso dalla Regione Siciliana, Assessorato Regionale alla Salute, al quale prenderà parte l’Assessore Regionale alla Salute, On. Baldo Gucciardi.

Durante la giornata sono previste due sessioni di interventi e il Musical proposto dagli alunni del II Circolo “Ruggero Settimo” di Castelvetrano, realizzato nell’ambito del progetto “Prevenzione Alimentare a Scuola con la CRI”. Attraverso la sensibilizzazione della popolazione, la Croce Rossa Italiana scende in campo, rivolgendosi soprattutto ai più giovani, con l’obiettivo di creare coscienza e conoscenza collettiva per promuovere il corretto modello alimentare ed il sano stile di vita, inteso anche come corretta attività fisica.

Il Convegno di informazione e formazione, aperto ​a tutti i cittadini da soli e all’interno di gruppi e comunità, dai bambini delle elementari agli adulti, passando per le fasce d’età intermedie delle scuole secondarie di primo e secondo grado, è strutturato con argomenti mirati, curati da esperti specialisti dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani.

Le malattie connesse ad un’alimentazione sbagliata infatti colpiscono in maggioranza la popolazione adulta ma sono spesso il risultato di errate abitudini alimentari e una scarsa attenzione all’attività fisica acquisite sin da quando si è bambini. “E’ importante lavorare sia sul singolo come tale, con la sua capacità di discernere e le caratteristiche che ha ereditato, sia sul singolo all’interno della comunità, quale luogo in cui è possibile lo scambio reciproco di esperienze e di opinioni, poiché “da soli si cambia il comportamento, insieme si cambia lo stile di vita”, tappa indispensabile per rendere un cambiamento duraturo nel tempo”, afferma la prof.ssa Giovanna Di Stefano, Commissario della Croce Rossa Italiana Comitato di Castelvetrano.

Staff della Comunicazione