Oggi, mentre l’estate si avvicina, le alghe dentro il porto si moltiplicano. Le toglieranno? Le porteranno finalmente in una discarica autorizzata? O ci si inventerà qualche altra geniale soluzione?
Certo, smaltirle correttamente costa e le casse del Comune sono in rosso. Non siamo più nel 2009, quando ci si poteva permettere di buttare a mare(letteralmente) 116 mila euro per far giocare al “piccolo costruttore” geometri e ingegneri dell’ufficio tecnico, realizzando nel molo quel buco e quella saracinesca che hanno solo peggiorato la situazione.

Allora, il vecchio sindaco Pompeo aveva detto: “Mi sono fidato dei miei tecnici”. Di chi si fiderà il nuovo sindaco Errante, visto che quei tecnici adesso sono diventati i “suoi”?

Egidio Morici
www.500firme.it