Teatri di Pietra parte anche al Tempio di Hera di Selinunte. Stasera, giovedì 23 luglio, rientrata la protesta dei lavoratori del sito archeologico, andrà regolarmente in scena, alle ore 21.15 lo spettacolo “Kiron Cafè”.

“Kiron cafè – il centauro” ilaro-tragedia di danza e teatro prodotta da MDA produzioni Danza per la regia dello stesso Aurelio Gatti, direttore artistico di Teatri di Pietra.

15_07_23 Teatri di Pietra Selinunte

In scena, sulla drammaturgia firmata a quattro mani dallo stesso Gatti con Sebastiano Tringali, i cantanti e ballerini Giuseppe Bersani, Marta Cirello, Tiziana D’Angelo, Eugenio Dura, Gipeto, Luna Marongiu, Rosa Merlino si muovono sulle musiche originali eseguite dal vivo da Marcello Fiorini, con gli attori Mario Brancaccio e Sebastiano Tringali.

Lo spettacolo è ispirato al mito di Kirone (da Senofonte, Ovidio e Dante), il Centauro mezzo cavallo e mezzo uomo, simbolo di ribellione insieme a Prometeo (con il quale condivide una importante e singolare sincronicità mitologica e simbolica) nonché elemento necessario per il cambiamento. Kirone, l’archetipo del guaritore ferito, rappresenta le nostre ferite, fisiche, emozionali, spirituali e al contempo la nostra guarigione, e personifica la sfida verso un “sistema globale” anestetizzante e falsamente “rassicurante”, una malattia che sta avanzando e la cui guarigione non può essere demandata ad un singolo e semplice farmaco. Il Kiron café, ambientato in una striscia di confine tra Europa e Mediterraneo, tra occidente e povertà, tra mondi senza transito e avventori, è una commedia dall’amara ironia in cui Kirone, maestro di arti curative e saggezza, può per tutti ma… non per se stesso.

Per festeggiare insieme al pubblico la regolare apertura del sito alla rete Teatri di Pietra, la Compagnia di MDA Produzioni Danza ha deciso di “omaggiare” i residenti di Castelvetrano Selinunte di uno sconto sul prezzo d’ingresso. Solo questa sera quindi, i residenti potranno assistere allo spettacolo al costo di euro 8

La programmazione di Teatri di Pietra Sicilia al Tempio di Hera di Selinunte continua il 30 luglio (unico spettacolo previsto alle ore 19.30) con “Esecuzione Ifigenia” scritto e diretto da Lina Prosa con la cantante Miriam Palma; il 7 agosto Elisabetta Pozzi sarà la straordinaria interprete di “Elena”, il 13 agosto sarà messo in scena lo spettacolo di danza “Canto Scuro” della coreografa e danzatrice Giovanna Amarù; il 19 agosto sarà la volta dello spettacolo di Franco Scaldati “Incanto Scantu” diretto da Aurelio Gatti, e infine, il 22 agosto conclude Barbara De Rossi nei panni di “Medea”.

Nella provincia di Trapani la rete dei Teatri di Pietra coinvolge anche il Castello Arabo normanno di Castellammare del Golfo e, per la prima volta negli undici anni di Teatri di Pietra Sicilia, le Cave di Cusa di Campobello di Mazara. Informazioni: Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.15, fatta eccezione per “Esecuzione Ifigenia” in programma al Tempio di Hera di Selinunte giovedì 30 luglio alle ore 19.30

Biglietti: euro 12 intero, euro 10 ridotto, euro 8 convenzioni.

I biglietti si possono acquistare presso le biglietterie dei siti, la stessa sera dello spettacolo.

Ufficio stampa Teatri di Pietra Sicilia