scuola piazza danteIl Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante, rende noto che nella giornata di domani sarà stipulato il contratto con l’impresa che si è aggiudicata i lavori per la ristrutturazione della scuola elementare Dante Alighieri, ubicata nell’omonima piazza, che si trova nei pressi dello stadio comunale, per un importo di circa 800mila euro che sono stati finanziati dall’Assessorato Regionale dell’istruzione e della Formazione Professionale.

L’edificio costituito da un unico corpo di fabbrica a due elevazioni fuori terra, richiedeva un adeguamento poiché era interessato da degrado e vetustà alle tematiche tipologico-ambientali e tecnologico-energetiche.

In sintesi l’intervento progettuale prevede il miglioramento della qualità ambientale dell’edificio nel rispetto delle direttive nazionali e comunitarie, attraverso interventi di manutenzione straordinaria, di agibilità e sicurezza delle strutture, di adeguamento impiantistico alla vigente normativa e di eliminazione delle barriere architettoniche.

Sono previsti interventi volti al rinnovamento e miglioramento degli elementi costruttivi volti anche a migliorare l’efficienza energetica dell’involucro edilizio. Nella specifico si prevede: il rifacimento delle coperture, la sostituzione degli infissi esterni , le finiture e rifacimenti esterni, le finiture e rifacimenti interni ed ancora interventi di adeguamento alle normative vigenti in materia di sicurezza, igiene e d agibilità ed istallazione nuovi impianti, interventi di efficientamento energetico e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Sarà installata una piattaforma elevatrice oleodinamica per il trasporto di persone ad impedita o ridotta capacità motoria.

“Proseguiamo quell’opera che avevamo avviato sin dall’atto del nostro insediamento di rendere più moderne ed adeguate le strutture scolastiche comunali- afferma Errante- si tratta di un finanziamento importante che consentirà una piena ristrutturazione del complesso scolastico offrendo servizi più all’avanguardia per i nostri giovani.”