ASCOLTA L'ARTICOLO

Al termine della prima fase, avviata ad aprile 2021, e costituita da incontri telematici  nell’attesa dell’auspicato ritorno ad una fase di normalità consentita dalla campagna  vaccinale anticovid, la Associazione Teatro Libero ha potuto mettere a tema – in  partnership con il Consorzio Trapanese per la Legalità e lo Sviluppo – la fase esecutiva  del progetto legalità 2020 “Volere ê dovere”, insieme agli studenti maturandi dei  quattro licei Castelvetranesi e con le quinte classi del III Circolo Didattico Bonsignore di  Mazara del Vallo.  Un calendario fittissimo di incontri dal vivo e di podcast, di conferenze, meeting e  realizzazioni di storyboard per la realizzazione di uno short movie.   Gli studenti liceali, grazie alla efficace rete tra associazione e istituzioni scolastiche, sono  già, dalla ripresa delle lezioni, coinvolti in seminari di approfondimento filosofico antropologico sulla Costituzione e sul tema della Cittadinanza Attiva.  Inoltre fruiranno di podcast prodotti appositamente per loro da esperti giuridici sul  tema della “omissione”. Potranno fare esperienza di diritti e doveri nella diversabilità e  della disabilità, tramite un meeting con l’Associazione Abilmente Uniti Onlus, partner  del progetto. E infine confrontarsi con Istituzioni della magistratura, insigni accademici e  personaggi del mondo del giornalismo che hanno fatto della Legalità e della Giustizia la  loro stella polare. I più piccoli del III Circolo invece, produrranno gli storyboard e le  scenografie di ambientazione per scrivere e realizzare uno short movie su Peppino  Impastato.  Tutti si incontreranno, in parte virtualmente, in parte in presenza, nel convegno finale  che si svolgerà a dicembre p.v. Un ricco programma che sostanzia un lavoro meticoloso  e radicato, non occasionale né episodico, che la Associazione presieduta da Giacomo  Bonagiuso ormai svolge da un decennio a contatto con il mondo della scuola. “Poter  contare su ospiti come il Procuratore Salvatore Vella, o accademici come il prof. Daniele  Ignazio Tardia; poter mettere in rete quattro licei e una scuola primaria, in due città,  Castelvetrano e Mazara del Vallo, per tessere il filo di un rapporto tra generazioni alla  luce della cultura della legalità, è per noi motivo di vanto. Sappiamo di rappresentare  coi nostri progetti sul campo l’Istituzione Consorzio Trapanese per la Legalità e lo  Sviluppo, che tramite noi, tramite le nostre attività arriva alla mente e al cuore dei  giovani e ne sentiamo alto il prestigio” – dice Giacomo Bonagiuso. “Ringrazio tutti i  docenti, i dirigenti, gli alunni senza i quali non si potrebbe realizzare un progetto così  vasto e capillare. Ringrazio gli avvocati Francesca Fontana e Fabrizio Torre, il videomaker Benito Frazzetta, la makeup artist Anna Barbaresi, la Pedago, il giornalista  Giacomo Di Girolamo, il prof. Daniele Tardia e il Procuratore Salvatore Vella“.

 

AUTORE.