ASCOLTA L'ARTICOLO

Taglio del nastro, ieri alle 16, in piazza nella frazione di Dattilo, a Paceco, per la prima edizione del “Dattilo cannolo fest”, organizzato dall’associazione “Ciuri”, col patrocinio del Comune di Paceco e dell’Assessorato regionale all’agricoltura. Sarà il sindaco Giuseppe Scarcella e l’ideatore della kermesse Filippo Peralta a dare il via alla manifestazione che vedrà protagonista il cannolo di ricotta ma anche la tradizione dolciaria legata alla frazione di Dattilo. Per l’occasione, infatti, sono state rispolverate le antiche ricette delle nonne che, proprio a Dattilo, si ritrovavano insieme per preparare i dolci delle feste. Presso la sede della Pro Dattilo le anziane signore della frazione, nei giorni scorsi, hanno preparato i tipici dolci di fico (preparati con il ripieno a base di fichi secchi e mandorle) e la frutta di Martorana che, anticamente, si preparava nel periodo della Commemorazione dei defunti.

Ecco il programma di sabato 15: dalle ore 16 alle 23, apertura stand. Ore 16: esibizione grupppi folk e “La corsa del cannolo”, competizione di velocità nei 50m con bambini da 5 a 11 anni. Dalle 15 alle 20, “Terre d’Occidente”, estemporanea di pittura, a cura di Enzo Campisi. Dalle 16 alle 21, Pompieropoli. Ore 17, talk show, a cura dell’Anffas. Ore 17,30, mostra statica “Fiat 500 club Italia”. Ore 18, convegno su “Il cannolo di Dattilo come prodotto agroalimentare tradizionale”. Ore 19, Catena Fiorello presenta il libro “I cannoli di Marites”. Ore 21,30, concerto “Violini parlanti”, con Gianni e Manuel Burriesci. Ingresso libero.

LOGISTICA – Dallo svincolo di Dattilo sull’A29Dir Palermo-Trapani, la piazza si raggiunge in meno di 5 minuti. La zona parcheggio è allestita nei pressi del campo sportivo. Sarà attivo un servizio di bus navetta (facoltativo) con un biglietto di A/R a 2 euro.

 

AUTORE.