ASCOLTA L'ARTICOLO

Tra le presentazioni che sono state organizzate in questi mesi in Italia, quella del prossimo 1° marzo a Castelvetrano è forse la più significativa per il giornalista e scrittore trapanese Marco Bova che presenterà il suo libro “Matteo Messina Denaro, latitante di Stato”. La tappa al teatro Selinus (ore 18) è, infatti, la prima che avviene per questo libro nella città d’origine del superlatitante che dal 1993 è un fantasma. Insieme a Bova, giovane giornalista collaboratore dell’agenzia AGI, interverrà Claudio Fava, Presidente della Commissione regionale antimafia e il sindaco della città Enzo Alfano. L’incontro sarà moderato dal giornalista Egidio Morici.

Nel libro Marco Bova percorre nei dettagli ogni tentativo, ogni strada sbagliata, ogni inciampo della caccia a Messina Denaro. E impietosamente mette inevidenza gli errori, le dispute e le gelosie interne, le interferenze, a cronica mancanza di coordinamento e soprattutto i tentativi di affossare chi lavorava con impegno perla cattura. Dall’altra parte emerge una mafia in evoluzione, anzi già trasformatasi in una Cosa Nuova: i legami con la massoneria e con i «salotti buoni», le infiltrazioni nel mondo dell’alta finanza, gli interessi internazionali.

AUTORE.