Partiti dal porto di Livorno a bordo dell’Amerigo Vespucci a fine giugno, gli allievi della prima classe dell’Accademia Navale della Marina Militare, stanno svolgendo la campagna d’istruzione che li vedrà, fino alla fine dell’estate, solcare le acque dei mari di tutta Italia alla ricerca di esperienze entusiasmanti e di nuove sfide.

Oggi, questa meravigliosa imbarcazione, considerata la più bella al mondo, è passata proprio davanti la costa di Selinunte, dopo essere stata nei pressi dell’isola di Favignana. Molti appassionati hanno seguito la rotta  del veliero ma purtroppo si trovava ad oltre 10 miglia quando ha superato la costa selinuntina in direzione Est.

Un veliero lungo circa 100m e largo oltre 15 che mantiene vive le vecchie tradizioni. Le 26 vele sono ancora in tela olona, le cime sono tutte ancora di materiale vegetale, e tutte le manovre vengono rigorosamente eseguite a mano; ogni ordine a bordo viene impartito dal comandante, tramite il nostromo, con il fischietto; l’imbarco e lo sbarco di un ufficiale avviene con gli onori al barcarizzo a seconda del grado dell’ospite.

Durante la navigazione, caratterizzata da particolari condizioni meteo favorevoli, la nave scuola ha saputo sfruttare il vento per gonfiare le vele e consentire ai giovani allievi di svolgere attività estremamente affascinanti per la loro crescita professionale, come l’attraversamento del Passo delle Bisce nell’arcipelago di La Maddalena e dello Stretto di Messina.

Foto. Instagram Marina Militare