ASCOLTA L'ARTICOLO

Il Tribunale di Marsala ha assolto il campobellese Giuseppe Rubbino, 73 anni, accusato di una presunta aggressione all’ex genero, D.F.. Rubbino è stato assolto perché il fatto non sussiste. Il processo è scaturito da una denuncia presentata dall’ex marito della figlia, che sosteneva di essere stato aggredito e minacciato dal suocero, anche attraverso l’utilizzo di un’arma. Il 73enne è stato rinviato a giudizio dapprima dinnanzi al giudice di pace di Castelvetrano che si è dichiarato incompatibile per materia e così il processo è stato trasferito al Tribunale di Marsala in composizione monocratica.

Nel corso del giudizio l’avvocato Ignazio Cardinale (che difendeva il signor Rubbino) ha dimostrato l’innocenza dell’assistito che sarebbe intervenuto in difesa della figlia. L’avvocato Cardinale ha ribadito davanti al Tribunale che la denuncia era «strumentale, poiché collocata all’interno di un contesto familiare caratterizzato da maltrattamenti da parte di D.F. alla figlia del Rubbino». Per questi ultimi fatti accertati il gip del Tribunale di Marsala, nel 2018, ha emesso una sentenza nei confronti di D.F., dalla quale sono scaturiti poi ulteriori provvedimenti giudiziari.

AUTORE.